Controtelaio Finestre

Mar 2, 2022

Il controtelaio delle finestre, chiamato anche “falso telaio“ è un elemento strutturale, connesso alla muratura, sul quale si vanno a posare i serramenti. Si tratta di un componente edilizio molto importante, determinante per garantire le prestazioni in opera dei serramenti.

Adesso approfondiamo insieme cos’è e a cosa serve il controtelaio e perché è così importante per ottenere infissi garantiti.

Cos’è il Controtelaio finestre?

Un controtelaio o falso telaio, in una finestra è l’elemento di connessione tra muratura e serramento, in legno o in metallo che viene installato per fornire un riferimento e un contorno al vano murario. Inoltre fornisce una base di appoggio per installare il serramento al termine di tutti i lavori di muratura.

Inizialmente il falso telaio era costruito in legno dal falegname in seguito, i produttori di finestre hanno poi introdotto sul mercato controtelai in metallo, le cui dimensioni e ingombri laterali erano molto contenuti.

Tuttavia, negli anni, quando la necessità di isolamento termico è aumentata, i principali svantaggi dell’utilizzo di questo tipo di controtelaio sono emersi, rendendo evidente il  ponte termico realizzato e la conseguente formazione di muffe e condense intorno al serramento. 

Il controtelaio o falso telaio è passato poi dall’essere un luogo di alloggio per soli infissi, a diventarlo anche per gli accessori delle finestre. 

A che cosa serve il Controtelaio finestre?

Innanzitutto il controtelaio è indispensabile per stabilire con estrema precisione la misura dell’infisso, agevolando una migliore livellatura alla posa dello stesso. 

Con il controtelaio infatti è possibile eliminare tutte le irregolarità delle superfici murarie nelle quali va “posato” il serramento. Così facendo la finestra avrà maggiore stabilità ma anche forma geometrica certa e costante;

Il controtelaio serve anche a definire uno spazio, a demarcare un confine, all’interno del quale alloggiare la finestra, permettendo una maggiore e migliore allocazione dell’infisso.

Il controtelaio fa “il lavoro sporco” relativo a tutte le attività di intonaco, posa marmo, preparazione della pitturazione, evitando la collocazione della finestra stessa e dunque proteggendola, grazie al fatto che quest’ultima sarà poi alloggiata nello spazio così predisposto anticipatamente, senza il rischio di venir sporcata o rovinata da azioni meccaniche;

Inoltre il controtelaio permette una giusta aderenza con l’infisso e il muro, interponendosi tra i due e garantendo un ottimale funzionamento meccanico delle parti, eliminando le imperfezioni e le irregolarità del muro e mantenendo una costante forma geometrica netta dell’infisso.
Non meno importante è poi l’aspetto del risparmio energetico che il controtelaio produce. Garantendo quest’ultimo un migliore ancoraggio tra finestra e mura.

E’ possibile installare infissi senza il controtelaio finestra?

E’ possibile installare un infisso senza l’uso del controtelaio. Anzi, l’Italia è praticamente l’unico Stato al mondo che lo fa. Il sistema con controtelaio finestra che utilizziamo in Italia è sì evitabile, ma anche molto utile per assicurare la qualità del lavoro svolto. Abbiamo già visto come sia proprio questo elemento a permettere al serramentista di lavorare su un foro finestra molto preciso.

Richiedi un preventivo gratuito sui prodotti della Boutique del Serramento

Seleziona la tipologia di prodotto che ti interessa, noi della Boutique del Serramento ti risponderemo non appena possibile!

Chiama

347 0077051

Scrivi

info@boutiquedelserramento.com

    Sono interessato a:

    Sono in possesso di una planimetria:

    Sono in possesso della certificazione energetica:

    Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Bandiera.

    ×